Master Black Evo

SISTEMA DI SOVRAPRESSIONE PER LOCALI FILTRO A PROVA DI FUMO

Master Black Evo è l’evoluzione della storica gamma di sistemi di sovrappressione Master Black di Sacop, appositamente studiata per locali “filtro a prova di fumo” e disponibile in 3 taglie di portata 2.200 m3/h, 3.200 m3/h e 4.200 m3/h.
Master Black Evo, in caso di allarme, si attiva immediatamente mettendo in funzione il ventilatore il quale, immettendo aria proveniente dall’esterno, genera la sovrapressione desiderata, permettendo al locale di rimanere libero da fumo e di essere una via di esodo sicura e praticabile per gli occupanti che devono porsi in salvo.
Master Black Evo è costituito da 2 unità distinte:

  • unità di controllo e gestione denominata unità Master
  • unità ventilante denominata unità Black

L’unità Black può essere installata sia a parete (posizione verticale) sia a soffitto (posizione orizzontale).

ENTRA NEL DETTAGLIO TECNICO DEL MASTER BLACK EVO

il nuovo master Black
Master Black Evo Unità Master

Unità Master

L’unità Master è il quadro di comando per la gestione di tutti i segnali ed eventuali allarmi provenienti dalle componenti del sistema di sovrappressione, rappresenta di fatto il “cervello” di impianto. L’unità può essere posizionata all’interno del locale “filtro a prova di fumo” o all’esterno, in comparto protetto (a valle del locale “filtro a prova di fumo”).
È costituita da un contenitore in lamiera d’acciaio, disponibile in doppia colorazione (blu o bianca), con dimensioni identiche per le varie versioni di unità Black dotata di:

  • scheda elettronica di alimentazione
  • scheda elettronica CPU interfacciabile verso impianti di rilevazione incendio centralizzati esistenti o rilevatori ottici di fumo / termovelocimetrici e pulsante sottovetro di segnalazione manuale incendio
  • display digitale con tastiera a membrana per la completa gestione del sistema di sovrappressione
  • alimentatore

Unità Black

L’unità Black è l’unità ventilante che genera la sovrapressione all’interno del locale “filtro a prova di fumo” prelevando aria dall’esterno a presa diretta o tramite condotta di adduzione aria. Rappresenta quindi il “braccio” di impianto.
È costituita da un contenitore in lamiera d’acciaio, disponibile in doppia colorazione (blu o bianca), con medesime dimensioni per le diverse versioni di unità Black ma con un grigliato frontale diverso al fine di calzare perfettamente la relativa ventola. All’interno sono presenti:

  • scheda elettronica di gestione ventola
  • ventilatore con motore brushless in bassa tensione a corrente continua
  • accumulatori al piombo di tipo stagno in grado di garantire un funzionamento del sistema per almeno 120 minuti
master Black Evo Unità Black
Display master Black Evo

Display

Il display con tastiera a membrana posizionato sull’unità Master permette la completa gestione dell’intero sistema di sovrapressione e di tutti i componenti di cui è costituito, ad esempio:

  • diagnostica unità
  • programmazione autotest
  • avviso di manutenzione programmata necessaria
  • presenza di anomalie e guasti
  • livello di carica accumulatori
  • stato linee ingressi

Sull’unità Black è presente un quadro dove viene indicato lo stato della macchina con spie a led che indicano la corretta alimentazione o eventuali stati di allarme o anomalia.

Predimensionamento

Il sistema di sovrappressione per locale “filtro a prova di fumo” è un sistema di controllo di fumo e calore che, in quanto tale, deve essere progettato, realizzato, gestito e manutenuto secondo la regola dell’arte. Il progetto deve essere redatto da tecnico abilitato o professionista antincendio in funzione della normativa tecnica utilizzata.
L’Ufficio Tecnico Sacop, su richiesta del cliente, esegue un predimensionamento personalizzato del sistema di sovrapressione per locale “filtro a prova di fumo”, eseguito secondo le indicazioni relative al criterio della sovrappressione a porte chiuse riportato sulla Norma UNI EN 12101-6.
Il predimensionamento richiede la conoscenza dei seguenti dati:

  • dimensioni del locale filtro
  • numero, tipologia e verso di apertura delle singole porte
  • tipo di condotta di adduzione aria
  • lunghezza della condotta di adduzione aria, numero e tipo di eventuali curve
Predimensionamento

Richiedi un predimensionamento all’Ufficio Tecnico
oppure compila ed invia il modulo PDF

Accessori master black evo

Accessori

Il sistema di sovrappressione per locale “filtro a prova di fumo” viene completato da una serie di accessori da collegare direttamente all’unità Master.

  • Rilevatore ottico di fumo per attivazione automatica del sistema di sovrappressione
  • Rilevatore termovelocimentrico per attivazione automatica del sistema di sovrappressione
  • Pulsante di emergenza sottovetro per attivazione manuale del sistema di sovrappressione
  • Pressostato differenziale per la misurazione del gradiente di pressione positivo tra locale “filtro a prova di fumo” e il locale adiacente
  • Kit pressostato differenziale e sensori porte costituito dal pressostato differenziale e da n. 2 sensori magnetici per altrettante porte tagliafuoco (n. 1 di ingresso e n. 1 di uscita dal locale “filtro a prova di fumo”) per la regolazione della velocità della ventola in funzione del valore di sovrapressione impostato e delle fasi di apertura/chiusura porte tagliafuoco. Per maggiori dettagli sulla importanza del kit pressostato differenziale e sensori porte, leggi la nostra informativa tecnica!
  • Sensori magnetici porte da installarsi sulle porte tagliafuoco del locale “filtro a prova di fumo” per la segnalazione dello stato di apertura/chiusura della porta

Piattaforma di interfaccia WiFi / Bluetooth e App Android dedicata

Il sistema di sovrappressione per locale “filtro a prova di fumo” Master Black Evo può essere provvisto di piattaforma IoT (Bluetooth – Ethernet - Wireless) per la gestione remota di tutte le funzionalità di sistema che permette non solo di poter verificare in tempo reale lo stato delle unità Master e Black, ma anche di impostare da remoto tutti i parametri di gestione e funzionamento del sistema.
I parametri del sistema Master Black possono così essere comodamente configurati e modificati tramite:

  • collegamento Bluetooth verso Mobile device dotato di piattaforma Android;
  • collegamento cablato Ethernet oppure Wireless verso una piattaforma DMS (Data Management System) di gestione aziendale che consente la verifica in real-time dello stato di salute e di funzionamento del sistema di sovrapressione al fine di poter prevedere eventuali interventi di manutenzione qualora necessari.
sacop connect