Master Black Compact

Il sistema estremamente compatto per il mantenimento della sovrappressione all’interno dei locali filtro a prova di fumo.

SISTEMA DI SOVRAPPRESSIONE PER LOCALE FILTRO A PROVA DI FUMO CONFORME AL D.M. 18.10.2019 E ALLA NORMA UNI EN 12101-6

La gamma MASTER BLACK COMPACT combina la storica qualità e affidabilità dei sistemi Sacop con la necessità di concentrare le prestazioni in un’unica unità dalle ridotte dimensioni, denominata semplicemente “COMPACT”.
I “PLUS” del MASTER BLACK COMPACT

  • Dimensioni minime
  • Peso ridotto
  • Possibilità fissaggio in orizzontale e in verticale
  • Unità compact cablata in stabilimento:
    nessun collegamento ulteriore necessario (solo alimentazione 230 V e segnali)
  • Nuova interfaccia tramite display digitale con molteplici funzionalità.
Master Black Compact

ENTRA NEL DETTAGLIO TECNICO
DEL NUOVO COMPACT

Carattestiche tecniche

MASTER BLACK COMPACT nasce per l’installazione in locali filtro a prova di fumo con limitati spazi per l’applicazione.

il nuovo master Black Compact

Caratteristiche tecniche MASTER BLACK COMPACT 2.2:

  • Portata 2.200 m³/h
  • Prevalenza 300 Pa
  • Ventilatore Mod. Brushless
  • Dimensioni 450 x 500 x 120 mm

Caratteristiche tecniche MASTER BLACK COMPACT 3.2:

  • Portata 3.200 m³/h
  • Prevalenza 570 Pa
  • Ventilatore Mod. Brushless
  • Dimensioni 520 x 560 x 120 mm
il nuovo master Black Compact
display digitale

Display digitale

Principali funzioni

Diagnostica completa del MASTER BLACK COMPACT (auto-test programmabile, avviso di manutenzione programmabile, presenza di anomalie e guasti, livello di carica degli accumulatori, stato degli ingressi).

Verifica e variazione delle impostazioni dell’impianto.

Regolazione della sovrappressione tramite interfaccia con il pressostato differenziale e variazione della velocità del ventilatore in funzione dell’apertura delle porte.

Componentistica impianto

L’impianto di sovrappressione è composto da:

  • MASTER BLACK COMPACT che viene collocato all’interno della zona filtro a prova di fumo e che in caso di incendio deve garantire una sovrappressione pari a 30 Pa (DM 18/10/2019) o 50 Pa (UNI EN 12101-6).
  • KIT PRESSOSTATO E SENSORI PORTA (gestione pressione e apertura/chiusura delle porte): il sistema permette di impostare una sovrappressione predefinita in fase di progettazione mediante regolazione della velocità dell’unità ventilante e contemporaneamente di agevolare l’apertura e chiusura delle porte (sia in entrata sia in uscita) secondo quanto previsto dalla UNI EN 12101-6. Il sistema prevede inoltre la possibilità di gestire fino a 4 sensori magnetici posti su altrettante porte di ingresso per permetterne la corretta chiusura.
  • RILEVATORI DI FUMO TERMOVELOCIMETRICI posti esternamente alla zona filtro, nelle zone a rischio di incendio (rilevabili fino a 5 unità).
  • PULSANTE SOTTOVETRO per attivazione manuale del sistema di pressurizzazione.
  • CONDOTTA EI 120 (Tipo A secondo UNI EN 1366-1) per presa aria esterna, completa di curve, staffaggi e griglia antianimale.
Sacop è stata la prima in Italia ad introdurre i sistemi di pressurizzazione per i locali filtro a prova di fumo. Tali sistemi, ora denominati “Sistemi a Pressione Differenziale – PDS”, consentono di mantenere il locale in sovrappressione rispetto al compartimento confinante invaso dall’incendio e quindi da fumo e calore.
Il PDS, in caso di allarme, si attiva immediatamente azionando il ventilatore il quale, creando una differenza di pressione positiva, permette al locale di essere libero dal fumo e mantenendo sicura la via di esodo.

installazione